Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica - probabilità di vincita
Adm 2024

Verso Euro 2024: il torneo e le favorite

Euro 2024

L’estate 2024 è una stagione segnata con un cerchio rosso da parte di tutti gli appassionati sportivi, infatti, oltre alle Olimpiadi che si terranno a Parigi a cavallo tra luglio e agosto, in Germania si giocherà la UEFA Euro 2024 dal 14 giugno al 14 luglio.

Come ben ricorderete, gli ultimi campionati europei di calcio (giocati straordinariamente nel 2021 invece che nel 2020 a causa dell’emergenza COVID) hanno visto trionfare proprio i nostri Azzurri, in maniera quasi del tutto inaspettata, regalando una grande gioia collettiva in un momento non particolarmente felice.

Sono passati solo 3 anni eppure sembra passata un’eternità: basti pensare che Roberto Mancini, il principale autore di quella che viene considerata una delle più grandi imprese della storia della Nazionale (considerate le premesse molto poco positive con cui l’Italia si apprestava ad affrontare Euro 2020), è passato da eroe nazionale a “nemico pubblico” in virtù della mancata qualificazione ai Mondiali in Qatar e a causa del “tradimento” e annessa fuga tanto dorata, quanto improvvisa, in Arabia Saudita.

Nei paragrafi che seguono analizzeremo i vari aspetti del torneo, dall’analisi dei gironi e delle fasi di eliminazione, fino ad approfondire i pronostici, le squadre favorite e le quote Euro 2024.

Fase a Gironi: tutti i gruppi di Euro 2024

La fase a gironi degli Europei 2024 è la prima fase del torneo durante la quale tutte le 24 squadre partecipanti sono divise in sei gruppi da quattro squadre ciascuno che, come vedremo, sono inserite nei gruppi dalla lettera A alla lettera F. Ogni squadra gioca contro le altre tre squadre del proprio gruppo in un classico girone all’italiana.

All’interno di ciascun gruppo si qualificano alle fasi successive le prime due squadre che hanno totalizzato il maggior numero di punti oltre alle quattro migliori terze. Le terze classificate che accedono alla fase successiva sono determinate a secondo diversi criteri tra cui i punti ottenuti, la differenza reti e il numero di gol segnati.

Gruppo A

Le squadre partecipanti nel Gruppo A sono Germania, Scozia, Ungheria, e Svizzera. Considerando le rose delle squadre, le loro performance recenti nelle competizioni internazionali e il fattore di poter giocare davanti al proprio pubblico, la Germania emerge chiaramente come la favorita del gruppo per la qualificazione al turno successivo.

Sebbene in questo gruppo ci sia anche la Svizzera, che ha più volte dimostrato di saper essere una temibile outsider, quest’anno la squadra potrebbe affrontare delle maggiori difficoltà dovute a infortuni e grandi assenti e quindi anche Ungheria e Scozia potrebbero avere le loro chances di qualificazione.

Gruppo B

Le squadre che prenderanno parte al Gruppo B sono Spagna, Croazia, Italia, e Albania. La Spagna e l’Italia sono considerate tra le favorite per avanzare al turno successivo, ma non va assolutamente sottovalutata la Croazia. La squadra allenata da Zlatko Dalić si presenta al torneo dopo un terzo posto ai Mondiali del 2022 in Qatar e, soprattutto, dopo una finale di Nations League persa ai rigori proprio contro la Spagna nel 2023.

Senza dubbio un girone di ferro, probabilmente il più ostico fra tutti, con la non fortunatissima Albania che, a meno di clamorose sorprese, sembra relegata al ruolo di squadra materasso.

Gruppo C

Nel Gruppo C, le squadre partecipanti sono Slovenia, Danimarca, Serbia, e Inghilterra. La nazionale dei Tre Leoni, al momento numero 3 del Ranking FIFA è chiaramente vista come una delle favorite, non solo per avanzare al turno successivo, ma anche per la vittoria finale.

Si prevede invece una lotta serrata per il secondo posto, dato che può succedere di tutto tra Slovenia, Danimarca e Serbia: tutte nazionali il cui livello grossomodo si equivale e che potrebbero regalare partite ricche di gol.

Gruppo D

Le squadre nel Gruppo D includeranno Polonia, Olanda, Austria, e Francia. Le squadre favorite in questo caso sono ovviamente l’Olanda e la Francia: gli Orange hanno una forte presenza di giocatori talentuosi, mentre la Francia è da sempre inserita tra le grandi favorite per ovvie ragioni, come l’ampia rosa e l’altissimo livello di qualità ed esperienza. Tuttavia Polonia e Austria non sono squadre da sottovalutare e potrebbero anche sovvertire gli equilibri e i pronostici del girone.

Gruppo E

Le squadre sorteggiate nel Gruppo E sono Belgio, Slovacchia, Romania, e Ucraina. I diavoli rossi sono senza dubbio la squadra favorita per la vittoria del girone, con anche ottime possibilità di fare bene nella fase finale della competizione.

Ricordiamo infatti che il Belgio è stato a lungo nella 1a posizione del Ranking FIFA negli ultimi anni e, anche se sembra essere arrivato a fine ciclo, stiamo parlando di una rosa ricca di talento ed esperienza. Similmente al Girone C, ci aspettiamo una battaglia serrata per la seconda posizione.

Gruppo F

Nel Gruppo F le squadre partecipanti sono Turchia, Portogallo, Repubblica Ceca e Georgia. Il Portogallo è considerato come una delle nazionali che può dare fastidio alle favorite alla vittoria finale, per cui non dovrebbe avere problemi per qualificarsi al turno successivo.

Con ogni probabilità sarà anche l’ultimo campionato europeo di Cristiano Ronaldo, quindi dobbiamo aspettarci un Portogallo intenzionato a fare molto bene. Il secondo posto dovrebbe essere una lotta tra Turchia e Repubblica Ceca, con i turchi leggermente favoriti.

Le favorite

La Francia, vincitrice dei Mondiali 2018 e della Nations League 2021, rimane probabilmente la favorita per la vittoria finale agli Europei 2024. Con un ciclo ricco di campioni e trofei, la nazionale francese, allenata da Didier Deschamps, si candida prepotentemente alla vittoria. 

Kylian Mbappé e compagni hanno dato grandi dimostrazioni di forza nelle ultime competizioni, ma quest’ultimo potrebbe anche partecipare alle Olimpiadi di Parigi 2024 come fuori quota, nonché essere al centro di una telenovela di mercato che lo vuole come prossima stella del Real Madrid.

Tuttavia, la Francia dovrà affrontare la concorrenza agguerrita di nazionali come l’Inghilterra, vice campione continentale in carica, e la Germania, paese ospitante del torneo.

L’Inghilterra, in particolare, sta sperimentando una nuova generazione di grande talento con giocatori come Jude Bellingham e Phil Foden, supportati dall’esperienza di Harry Kane, il quale ha recentemente superato quota 300 gol segnati con i club e 61 con la maglia della nazionale.

L’obiettivo dell’Inghilterra è interrompere una maledizione che dura dal 1966, anno in cui vinse la Coppa del Mondo. Queste nazionali, insieme alla Spagna, al Portogallo e ad altre, costituiranno senza dubbio il calderone dei favoriti per la vittoria finale agli Europei 2024.

I pronostici per l’Italia: come arrivano gli Azzurri a Euro 2024

La Nazionale Italiana, guidata da Luciano Spalletti, ha ottenuto la qualificazione diretta agli Europei 2024 grazie a un pareggio fondamentale contro l’Ucraina. Nonostante alcune sfide e polemiche, il lavoro di Spalletti ha contribuito a creare un ambiente di squadra solido e a incutere una mentalità vincente fin da subito.

La squadra ha dimostrato un gioco propositivo e un’attitudine a non speculare sul risultato, caratteristiche che potrebbero essere cruciali nel torneo. Tuttavia, l’assenza di giocatori chiave come Berardi per infortunio potrebbe rappresentare una sfida. 

Spalletti ha puntato su punti fermi come Barella, Chiesa, Dimarco, Di Lorenzo e Donnarumma, ma ha anche bisogno di continuità di rendimento da parte di giocatori come Scamacca, Raspadori, Zaniolo, Frattesi e Locatelli per fare il salto di qualità.

Spalletti ha manifestato l’obiettivo di dare forma alla Nazionale per competere al meglio nella fase finale degli Europei, e si è anche espresso sull’intenzione di provare un nuovo modulo tattico, il 3-4-2-1, per mettere più a proprio agio alcuni calciatori.

Rispetto alla precedente edizione che ci ha visto alzare la Coppa, mancheranno alcuni elementi chiave di quel gruppo: dall’asse difensiva Chiellini-Bonucci, alle invenzioni di Verratti e Insigne. La capacità della squadra di adattarsi a questo nuovo approccio tattico potrebbe influenzare il rendimento nel torneo.

La determinazione e la voglia di indossare la maglia della Nazionale dimostrate dai giocatori sono ulteriori punti di forza su cui la squadra potrà fare affidamento. Realisticamente, sembra ci siano squadre più attrezzate per la vittoria finale degli Europei, ma proprio come insegna l’ultima edizione del torneo, siamo sicuri che nessuno voglia incontrare l’Italia sul proprio cammino.

Ti piace? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit