Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica - probabilità di vincita
Adm 2024

Per la pubblicità di gioco d’azzardo, AGCOM impone una multa di $1,5 milioni

Agcom

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha emanato una multa di 1,35 milioni di euro (1,5 milioni di dollari) nei confronti di X (ex Twitter) per aver violato le norme riguardanti la pubblicità del gioco d’azzardo.

Ciò avviene a seguito della violazione del Decreto Dignità italiano, che proibisce la pubblicità di vincite monetarie o giochi d’azzardo. Nove account verificati di X sono stati riscontrati in violazione di questa legge da parte dell’AGCOM, che ha deciso di prendere provvedimenti in una riunione tenutasi il 6 marzo 2024. Il Sole 24 Ore ha riferito la notizia il 12 marzo attraverso un comunicato stampa.

Inoltre, a dicembre del 2023, l’AGCOM ha inflitto multe a YouTube e Twitch per la pubblicazione di 20.000 video relativi al gioco d’azzardo sulle loro piattaforme.

L’AGCOM ha recentemente dichiarato che, nonostante sette account con tendenze illecite siano stati bloccati dalla piattaforma, due di essi sono rimasti attivi, costringendo l’ente regolatore a emettere un ordine di blocco immediato.

Questa situazione illustra l’impegno costante dell’AGCOM nel contrastare la pubblicità di gioco d’azzardo (Casinò e Scommesse) in varie forme, come la televisione, la radio, la carta stampata, i cartelloni pubblicitari, Internet e le piattaforme sui social media.

Le ultime multe dell’AGCOM mettono in luce l’atteggiamento deciso di contrasto alle pubblicità di gioco d’azzardo, che rappresentano un problema rilevante nella società attuale. Questo, infatti, non è l’unico caso in cui l’AGCOM ha applicato la normativa in oggetto.

In precedenza, nel 2020, Google è stato sanzionato con una multa di 100.000 euro (109.405 dollari) per aver pubblicato un annuncio di ricerca a pagamento dal sito web sublime-casino.com, che non rispettava le restrizioni imposte.

Poi, nell’agosto 2022, Google ha ricevuto una sanzione di 750.000 euro (820.571 dollari) per aver sponsorizzato l’operatore Spike su YouTube, pubblicando annunci di gioco d’azzardo che non rispettavano le norme di legge.

In sintesi, l’AGCOM continua a vigilare sulla pubblicità di gioco d’azzardo in Italia e applica sanzioni a coloro che violano le restrizioni imposte dal Decreto Dignità, ribadendo l’importanza della protezione dei cittadini dai rischi connessi al gioco.

Più di recente, nel dicembre del 2023, YouTube e Twitch sono stati multati dall’AGCOM per un totale di 3,15 milioni di euro (3,42 milioni di dollari) per la diffusione di 20.000 video sul gioco d’azzardo, senza rispettare il divieto pubblicitario sul gioco d’azzardo in Italia.

L’AGCOM ha dichiarato che queste piattaforme hanno lavorato con creatori di contenuti che hanno promosso il gioco d’azzardo non autorizzato, diffondendo anche annunci di scommesse sullo sport, di poker, slot machinegiochi di casinò su 80 canali.

Nonostante le pesanti multe, l’effetto del divieto nell’evitare il gioco d’azzardo problematico rimane incerto e, per questo motivo, entrambe le società dovrebbero appellarsi alla decisione, con buone probabilità di successo.

L’azione intrapresa dall’AGCOM evidenzia il crescente controllo delle piattaforme digitali nella rispettiva conformità alle normative, soprattutto in materia di argomenti delicati come il gioco d’azzardo. Le sanzioni rappresentano uno sforzo mirato a sostenere la tutela dei consumatori e a contrastare gli effetti negativi della dipendenza dal gioco d’azzardo.

Nel 2024, il governo italiano sta portando avanti una riforma del settore del gioco d’azzardo al fine di proteggere i giocatori e aumentare le entrate fiscali. Tuttavia, l’aumento delle tasse e delle tariffe operative ha suscitato l’opposizione degli operatori, preoccupati per l’effetto negativo sull’economia delle piccole imprese.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha sottolineato come i cambiamenti proposti potrebbero migliorare la sicurezza e portare a benefici economici. Restiamo in attesa di ulteriori sviluppi.

Ti piace? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit