Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica - probabilità di vincita
Adm 2024

Nuove slot machine e aumento del Preu

Nuove slot machine e aumento del PreuLe notizie arrivate dal Consiglio dei Ministri per l’aumento delle tassazioni sul pubblico gioco, arrivano come un forte schiaffo per gli addetti del settore, proprio mentre si svolgeva l’importante fiera annuale “Enada di Roma” (terminata domenica 18 ottobre 2014), scatenando delle forti reazioni a catena. Le parole forti del vice presidente di Sapar (Di Domenico Distante), che commenta l’aumento del Preu per le Vlt e Slot Machine (terrestri) a dir poco incredibile.

In questo modo non si fa altro che colpire il gioco legale a favore di quello illegale. Andare a colpire la vincita significa costringere le societ? che gestiscono il gioco a dover cambiare la totalit? delle slot machine, costi che non tutti possono affrontare. Inoltre far pagare le tasse sull’In ? una ingiusta mossa che penalizza il mercato e le aziende.

Il vice presidente evidenzia ancora: “Di certo la riforma per il settore del gioco, contenuta nella legge ? molto importante, proprio per questo non si riesce a capire una mossa di questo tipo da parte del Consiglio dei Ministri, il rischio ? di penalizzare soltanto le aziende serie e oneste”. Le critiche arrivano anche da Raffaele Curcio (Presidente Sapar): “Da tutti i punti di vista questa decisione ? molto negativa, in un mercato in recessione, anche a causa delle regionali leggi per la restrizione del gioco legale, in questo modo si va a complicare ancora di pi? l’operativit? delle societ? di gioco, riducendo ancora di pi? i margini e costringendo a un cambio di slot machine che non ? sostenibili. Il mercato ? sostenuto solo quando deve offrire un gettito maggiore.

Con i tempi d’attesa sempre pi? ampi, questa situazione della fiscale delega non porta importanti benefici. Tutti gli anni lo Stato ci chiede pi? denaro per risolvere altri sue problematiche, non considerando il gioco uno dei settori che offre pi? denaro alle casse erariali, ? necessario rivoluzionare i sistema”. Su questa inaspettata situazione si ? espresso Gennaro Parlati (Direttore generale di Acmi): “Come azienda costruttrice rimaniamo in attesa di capire al pi? presto le tempistiche che verranno prese dallo Stato per l’introduzione delle nuove slot machine, che di certo non sar? un banale passaggio”.

Anche la Sogei si ? espressa in modo negativo, spiegando che non sar? cos? facile la sostituzione delle slot machine e vlt, proprio per questo ? necessario poter disporre risposte rapide e certe dei Ministri e AAMS. Una manovra rischiosa, come dichiarano gli esperti di apparecchi di gioco come le slot machine. Oltre che ritenere improponibile una ridefinizione del Preu e quindi ad un cambio del Payout (percentuale teorica di ritorno in denaro).

Non soltanto perch? gli appassionati di slot machine possano perdere la voglia di giocare, ma in modo pi? pratico l’attivazione di una procedura nuova per la certificazioni delle slot machine nuove, visto i tempi stretti per gennaio 2015, ? necessario considerare le nuove slot al 70%, dovranno convivere con le vecchie slot al 74%. (payout), di certo i giocatori sceglieranno le vecchie (pi? convenienti).

Gli operatori, in questa ambigua situazione avranno un prelievo del 17% e questo sar? di certo insostenibile. Eugenio Finardi (esperto consulente tecnico): “Spero a breve di sentire il Parere di AAMS, perch? un silenzio ? insostenibile di fronte a questa ultima assurdit? partorita dai Ministri.

Si deve anche capire che sono finite le possibilit? di attingere ancora nel settore del slot machine, lo Sato deve attingere in altri settori, piuttosto che mettere a rischio uno dei pochi settori ancora attivi”.

Ti piace? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit