Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica - probabilità di vincita
Adm 2024

Ilya Brovin di Sumsub, gioco d’azzardo sulla protezione delle frodi nel 2024

Ilya Brovin di Sumsub

Ilya Brovin, Chief Growth Officer di Sumsub, ha analizzato più da vicino l’incidenza delle frodi nel settore del gioco d’azzardo e come le società del settore possono arrivare meglio preparate.

Ilya Brovin di Sumsub sulla prevenzione delle frodi nel gioco d’azzardo nel 2024Ilya Brovin, Chief Growth Officer di Sumsub, ha analizzato più da vicino l’incidenza delle frodi nel settore del gioco d’azzardo e come le aziende possono arrivare meglio preparate.

Il gioco d’azzardo online continua a crescere con un Tasso di crescita del 7.76% ogni anno, con un fatturato previsto di 138.1 miliardi di dollari nel 2028. Proprio come l’industria del gioco d’azzardo vede una rapida crescita, così fanno i casi di frode, lasciando gli operatori di gioco sopraffatti.

L’abuso di bonus di benvenuto e promozioni e la frode di affiliazione sono due dei tipi più comuni di frode nello spazio del gioco d’azzardo, con l’abuso di bonus che rappresenta oltre 50% di tutti i casi di frode nello spazio. 

Sebbene questi esistano da tempo, anche i deepfake sono stati una preoccupazione crescente, con il numero di deepfake a livello globale Aumento di 10 volte nel 2023 rispetto al 2022. In particolare, l’iGaming ha registrato il terzo maggior numero di casi di deepfake, dopo le criptovalute e il fintech.

Quando un’organizzazione viene truffata, ha un impatto negativo sulla stabilità finanziaria e sulla reputazione, influenzando il modo in cui i giocatori vedono l’azienda – e il danno a una reputazione non è a breve termine, questo rimarrà con l’azienda per un po’ di tempo. 

La natura digitalizzata del settore, il potenziale di un significativo guadagno finanziario e le continue sfide normative creano una pletora di vulnerabilità che gli operatori non sono preparati a gestire da soli.

Prevenire le frodi fin dall’inizio

Le autorità di regolamentazione stanno esaminando più da vicino la conformità e imponendo pesanti multe per le violazioni dei requisiti antiriciclaggio e di gioco responsabile, sottolineando l’importanza di un onboarding sicuro dei giocatori. 

Know Your Customer (KYC) verifica l’identità dei nuovi clienti, o in questo caso dei giocatori, per prevenire frodi, riciclaggio di denaro e altro ancora. È diventato sempre più richiesto dai governi locali e federali di mantenere la conformità.

Nell’iGaming, nel 90% delle giurisdizioni, i controlli KYC vengono effettuati una volta prelevati i fondi. Tuttavia, la maggior parte delle frodi di gioco, come l’abuso di bonus, la contabilità multipla e le frodi di affiliazione, si verificano prima della fase KYC, rendendo la prevenzione delle frodi fondamentale.

Sebbene la maggior parte delle frodi si verifichi nelle fasi iniziali, la verifica deve continuare oltre l’onboarding per garantire ulteriormente la prevenzione delle frodi pur rimanendo conforme. 

Piuttosto che le piattaforme di gioco online che tentano di sviluppare le soluzioni necessarie internamente o utilizzano una soluzione inizialmente creata per aiutare altri settori, possono lavorare con soluzioni create esclusivamente pensando all’industria dei giochi casinò.

Tali offerte consentono agli utenti di stabilire una serie di regole completamente personalizzabili in base al settore, alla posizione dei giocatori e ai profili utente. Tali regole possono essere impostate per impedire agli utenti sospetti di compiere azioni ingannevoli, segnalare modelli comportamentali insoliti e persino rilevare potenziali dipendenze per rimanere conformi ai requisiti di gioco responsabile. 

L’automazione delle regole consente inoltre alle piattaforme di ridurre i costi e i tempi del lavoro manuale, evitando al contempo i rischi di errore umano.

Gli operatori di gioco beneficiano di un rapido processo di onboarding e di alti tassi di passaggio ottenendo più giocatori validi online e partecipando rapidamente, mentre i giocatori vogliono essere in grado di giocare e prelevare denaro ora, non vogliono aspettare. Un complicato processo KYC crea attrito e riduce la soddisfazione di tutte le persone coinvolte.

Anticipare le normative

I quadri normativi del gioco continuano a recuperare terreno. E se da un lato questi sono essenziali per il benessere e la sicurezza degli individui, dall’altro significa che anche gli operatori di gioco sono lasciati a dover recuperare il ritardo ogni volta che vengono applicate nuove normative. 

Per prevenire la probabile confusione, gli operatori dovrebbero cercare in modo proattivo opportunità per rimanere conformi e sicuri.

Un gruppo che incoraggia questi sforzi è l’Associazione americana di Gambling e Betting d’azzardo, una comunità globale di piattaforme e siti web di gioco obbligati a promuovere il gioco responsabile e a proteggere i giocatori, pena multe significative o la revoca della licenza.

Il gioco responsabile protegge i giocatori vulnerabili, garantisce la conformità alle normative, mitiga i rischi legali e preserva la reputazione di una piattaforma. 

Aiuta gli operatori a implementare misure per prevenire comportamenti di gioco dannosi offrendo opzioni di autoesclusione, impostando limiti di deposito e altro ancora.

Le piattaforme di iGaming che registrano alti livelli di frode e numerose controversie sugli storni di addebito guadagnano una reputazione inaffidabile con banche e processori, con conseguenti non solo sanzioni, commissioni e negazione dei servizi, ma anche perdita di clienti. 

Per mantenere la reputazione all’interno del settore e dei giocatori, gli operatori di gioco dovrebbero prendere in considerazione i progressi tecnologici per aiutarli a rimanere conformi di fronte alle mutevoli normative.

Una soluzione completa o sviluppata internamente per garantire un gioco online sicuro non è più sufficiente. Sia gli operatori che le piattaforme richiedono prodotti personalizzati da un unico fornitore per rimanere conformi, riducendo al contempo i problemi di integrazione o trasferimento dei dati che si sono verificati in precedenza, soprattutto perché si espandono a livello globale e devono lavorare con più regioni.

Hanno bisogno di sapere di essere protetti in tutte le fasi del percorso dell’utente per massimizzare i ricavi, rimanere conformi e ridurre le frodi, il tutto riducendo i costi. 

Il 2024 può essere l’anno in cui assisteremo a una riduzione delle frodi per il settore?

Ti piace? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit