Casinò Online 2019

Come altri Paesi del Vecchio Continente, anche in Italia si sta pensando a come maggiormente tutelare i giocatori digitali, rendendo l’invito a scommettere meno esplicito. Per il settore dei casinò online i dati evidenziano una significativa crescita per la prima parte dell’anno. Un attivo bilancio che proietta il settore dei giochi online e dei casinò digitali al vertice dell’indice di gradimento del pubblico che viaggia e gioco tramite il web.

Fra i motivi del continuo gradimento è anche la possibilità dell’utenza di interagire con le apposite applicazioni e dispositivi di gioco mobile (tablet e smartphone) di ultima generazione. In modo naturale, le offerte si stanno adeguando sempre agli strumenti tecnologici, che in dettaglio analizzano i risultati di ogni segmento di gioco: slot machine, casinò online, poker room, bingo, sale scommesse e altro.

Un trend in flessione arriva sempre più dalle poker room, una situazione già in essere durante il 2018, che oggi è sempre più marcato. Non è un caso se il poker giocato a soldi veri (cash) e in modalità tornei, con le varianti Omaha, Texas Hold’em e anche 7 Card Stud, tanto per fare gli esempi più esaustivi, hanno registrato un deciso calo in termini di giocatori attivi. Il rovescio della medaglia, è la crescita delle slot machine, dei casinò online (AAMS) con giochi come la roulette, il baccarat e il blackjack, che hanno ottenuto una crescita rispetto al 2018.

Un evidente segnale di come il settore dei casinò online è sempre attivo e dinamico, e che sia stato in grado di cambiare totalmente il proprio andamento, dopo essere stato trainato negli anni passati dal poker online. A oggi il settore dei giochi casinò online e delle slot machine, vive di luce propria e nel tempo ha ottenuto sempre consensi e raggiunto traguardi straordinari, non pensabili alcuni anni fa, con aspettative ancora più positive per il futuro.

Tuttavia, ci sono alcuni allarmi e quindi preoccupazioni motivate, per chi ha investito denaro e risorse nel settore. Preoccupazioni che arrivano, non soltanto dalle leggi (Decreto Dignità) che dovrebbero vietare la pubblicità verso il gioco online: poker, slot machine, casinò online, scommesse sportive e altro), ma anche con le scadenze dei contratti attivi a partire già da questo luglio (2019).

Sarà necessario, quindi, capire bene quale sarà l’effetto (di certo non positivo) che avrà questo decreto voluto da Di Maio (5 Stelle), a livello mediatico e anche in termini di entrate e fatturato, oltre a gravi conseguenze dei dipendenti e aziende del settore. Una grande strategia dell’attuale governo per aumentare la disoccupazione e portare i giocatori verso il gioco illegale, dopo anni e anni di lavoro per regolamentare il comparto e dare sempre più sicurezza all’utenza.

Casinò Online non solo Italia

Diverse le notizie arrivano dalla Spagna, dove si discute la possibilità di eliminare tutto il gioco online offerto dai casinò digitale. Anche le forze politiche e le autorità regionali spagnole, (le autonomie locali in Spagna hanno un’importanza elevata), stanno proponendo un totale divieto per quanto riguarda la pubblicità.

Come già avvenuto nel nostro Paese, però, non sono previsti divieti per i servizi di scommessa gestiti dallo Stato (servizi di lotteria Once e Selae). Vi è quindi in atto una collegiale proposta che tocca diversi Stati europei, come Norvegia, Danimarca e Spagna, con lo scopo finale di un miglioramento delle operazioni di pagamento.

La questione norvegese, in verità, dovrebbe più essere verso la tutela degli abituali giocatori e operati legali. Tutti i Paesi, in generale, stanno considerando a una modifica del loro rapporto con il gioco online, spesso si discute di limitarne il campo d’azione dei casinò online, delle sale scommesse, che a oggi sono fra i comparti più attivi.

Per essere chiari, non si parla di vietare il gioco sul web, ma di dare ai giocatori online una maggiore tutela, rendendo meno evidente gli inviti verso il gioco, durante eventi di sport dal vivo e verso le TV. Complicata però la gestione di queste problematiche: sono stati stipulati molti contratti, con leggi diverse, quindi è necessario attendere e vedere l’evoluzione della situazione, oltre che l’inizio della nuova stagione di calcio di Serie A, per quanto riguarda l’Italia, oltre a quella dei casinò online.