Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica - probabilità di vincita
Adm 2024

Classifica degli stati dove si gioca di più d’azzardo, la posizione italiana

gioco d'azzardo nel mondo

Dal poker online alle scommesse sportive, dalle slot machine alla roulette e così via: i dieci Paesi che battono tutti in questa frenetica corsa al gioco d’azzardo!

Il gioco d’azzardo online è in costante crescita e i suoi tentacoli si estendono ovunque, dalle scommesse sportive ai casinò virtuali. Per alcuni, è solo un divertente passatempo, mentre per altri, può diventare un vero e proprio problema.

Ma una cosa è certa: il gambling online è un fenomeno globale che coinvolge milioni di persone ogni giorno, generando introiti miliardari per l’industria. Ecco, quindi, la classifica dei dieci Paesi in cui il gioco d’azzardo pro-capite è maggiormente diffuso, tenendo conto delle preferenze locali e delle normative che lo regolamentano. Una classifica affascinante, che rispecchia la vastità dell’impero del gambling nel mondo.

Una ricerca di H2 Gambling Capital ha stilato la top 10 dei Paesi più inclini a spendere ingenti somme di denaro in giochi d’azzardo, tenendo conto della spesa pro capite o, meglio, della differenza tra il denaro perso e quello ottenuto. Ecco la classifica:

10 – Spagna
La passione degli spagnoli per il calcio e le scommesse sportive li colloca all’ultimo posto, comunque nella top 10.

9 – Grecia
Pur trovandosi alle spalle della Spagna, i greci mostrano una forte propensione verso le lotterie nazionali.

8 – Norvegia
Nonostante vi siano solo due operatori legali, i norvegesi non rinunciano alle scommesse e ai casinò online, grazie al reddito medio elevato.

7 – Hong Kong
Anche se la legge impone restrizioni rigide sui giochi d’azzardo, gli hongkonghesi continuano a giocare anche grazie alle opzioni online.

6 – Italia
L’Italia si colloca in una posizione di discreta media, ma gli italiani dimostrano di amare i giochi d’azzardo tanto quanto i nostri piatti tipici. Non mancano infatti poker, casinò, scommesse sportive, Gratta e Vinci e Lotterie, una delle quali riveste un’importanza particolare per noi, svelando i premi il 6 gennaio. La percentuale di reddito destinata al gioco, pari all’1,5%, rispecchia la nostra passione per il rischio e la fortuna.

5 – Finlandia
Anche i nostri amici finlandesi adorano il gioco d’azzardo, dedicando circa l’1,1% del loro reddito pro-capite a questa passione. E le statistiche svelano che a giocare di più sono gli over 65, dimostrando che la passione per la sfida non ha età.

4 – Canada
Anche i canadesi non scherzano quando si parla di giochi d’azzardo, spendendo circa il 1,2% del loro reddito per lotterie, casinò e poker online. Ma nessun problema, perché si sa che i nostri amici d’oltre oceano sanno sempre gestire il loro bilancio con intelligenza.

3 – Irlanda
Gli irlandesi sono famosi per le corse dei cani, ma anche i casinò online stanno diventando sempre più popolari. Nonostante l’Irlanda si trovi in cima alla classifica di soldi persi nel gioco d’azzardo, gli abitanti del paese non sembrano preoccupati, sapendo che il loro livello di reddito è adeguato a sostenere la loro passione per il rischio.

2 – Singapore
E alla prima posizione della classifica troviamo la metropoli asiatica di Singapore, dove i giochi d’azzardo rappresentano una vera e propria industria. Ma nonostante le cifre siano impressionanti, i cittadini non sembrano preoccupati, dimostrando di saper sfruttare la loro passione con intelligenza e moderazione.

1 – Australia
Considerando la posizione di primato in questa classifica, non sorprende che le autorità si mostrino molto severe nei confronti del gioco d’azzardo illegale. Il paese in questione è l’Australia, dove i giocatori perdono più soldi rispetto a qualsiasi altro paese al mondo. 

Una peculiarità significativa è che le vincite non sono tassate. In Australia, i giochi d’azzardo più popolari sono le slot machine, i casinò, le scommesse e le lotterie.

La spesa è notevole, addirittura un australiano perde in media il 2,4% del proprio reddito annuo. Nel dicembre dello scorso anno, diversi parlamentari del partito laburista hanno esortato il governo federale a adottare le raccomandazioni della commissione parlamentare australiana: ad esempio proponendo l’introduzione di un divieto totale della pubblicità del gioco d’azzardo.

Ti piace? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit